Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Tu sei qui: Home Piano Lauree scientifiche (PLS) Scienza dei Materiali

Piano Lauree scientifiche (PLS) Scienza dei Materiali

ENG

Il Piano Nazionale per le Lauree Scientifiche (PLS) nasce nel 2005 per le discipline di Matematica, Chimica, Scienza dei Materiali e Fisica, varato dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca in collaborazione con Confindustria. Una documentazione completa si può trovare all’ indirizzo  https://www.pianolaureescientifiche.it/

Dal 2016 il PLS si articola in 7 progetti nazionali (PN) per le diverse aree disciplinari (Biologia–Biotecnologie, Chimica, Fisica, Geologia, Matematica, Scienza dei Materiali, Statistica), ciascuna delle quali ha un coordinatore nazionale.

L’obiettivo principale del PLS è sempre stato quello di rafforzare i rapporti tra Scuola e Università, da un lato, e tra Università e mondo del lavoro, dall’ altro, per migliorare l’insegnamento delle discipline scientifiche e l’interesse verso di esse da parte degli studenti delle scuole medie superiori.

 

Il PLS-Scienza dei Materiali

La Scienza dei Materiali, disciplina scientifica relativamente giovane ma già affermata in Europa, copre uno spazio culturale e tecnologico di primaria importanza tra la fisica e la chimica dello stato solido. In una visione moderna della scienza infatti la fisica e la chimica sono strettamente legate ed è da questa concezione interdisciplinare che sono scaturite le più importanti scoperte e innovazioni del secolo scorso.

Dal 2005, le Università che partecipano al PLS di Scienza dei Materiali sono quelle in cui è attivato il corrispondente corso di laurea, ovvero Bari, Cosenza, Genova, Milano-Bicocca, Napoli-Federico II, Padova, Piemonte Orientale, Roma-Tor Vergata e Torino. Il coordinatore nazionale è la Prof.ssa Simona Binetti (Università di Milano-Bicocca).

Le principali attività proposte e realizzate in tutte le sedi del progetto sono:

  • laboratori progettati congiuntamente da scuola e università per fornire a studenti e insegnanti competenze e abilità tecnico pratiche
  • attività di autovalutazione e recupero per studenti delle superiori
  • formazione insegnanti sotto forma di co-progettazione dei laboratori e di partecipazione degli insegnanti agli stessi, in aggiunta a workshop su tematiche innovative o legate a problematiche ambientali che vedono protagonista la Scienza dei Materiali
  • attività mirate alla riduzione del tasso di abbandono in sinergia con le altre discipline/dipartimenti mediante sviluppo di strumenti didattici multimediali.

Si prevede altresì collaborazione e coordinamento con le attività promosse e finanziate dall’EIT- Knowledge Innovation Community Raw Materials di cui l'Ateneo coordinatore del progetto PLS nazionale di Scienza dei Materiali è core partner (http://eit.europa.eu/eit-community/eit-raw-materials; RM@Schools3.0).

 

AVVERTENZE