Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Tu sei qui: Home Sedi Padova
Universita' degli Studi di Padova

logo università Padova 2

 

Corso di Laurea in Scienza dei Materiali

Pagine WEB Scienza dei Materiali dell’università di Padova

Pagina WEB Dipartimento di Scienze Chimiche

Pagina WEB Università di Padova

Corso di Laurea Triennale in Scienza dei Materiali

classe L27 - scienze e tecnologie chimiche Durata 3 anni Accesso programmato Sede Padova – Dipartimento di Scienze Chimiche Anno attivazione: 1995/96

Caratteristiche e finalità

Il corso fornisce allo studente una preparazione di base interdisciplinare, a cavallo tra la fisica, la chimica e alcuni ambiti dell’ingegneria. Insegna inoltre ad utilizzare il metodo scientifico di indagine e a costruire e verificare modelli, considerando anche i problemi di applicazione. Lo studente impara ad operare nei laboratori di ricerca, nel settore del controllo, analisi e supporto scientifico alle attività di produzione e d’impiego dei materiali, oltre che nella diffusione della cultura scientifica. Conosce le modalità di analisi e produzione di materiali innovativi.

Materie di studio

Chimica (generale, inorganica e organica, dello stato solido, analitica dei materiali), chimica fisica (dei materiali, struttura quantistica e dinamica delle molecole, termodinamica), fisica (fisica generale, meccanica quantistica e fisica  dello stato solido), matematica, informatica e calcolo numerico, cristallografia, scienza dei materiali polimerici, vetrosi metallici e ceramici, biochimica, economia e organizzazione aziendale, inglese, fisica dei plasmi, selezione e progettazione dei materiali, tecniche per il vuoto e film sottili.
 Laboratori: chimica generale, organica e inorganica; fisica generale e dei materiali; preparazione e caratterizzazione dei materiali.

Ambiti occupazionali

Il laureato potrà svolgere il ruolo di operatore in laboratori di ricerca e sviluppo di nuovi materiali in aziende manifatturiere di prodotti ad alto contenuto tecnologico, in reparti di controllo di materie prime e semilavorati, di qualità e certificazione dei prodotti.

Corso di Laurea Magistrale in Scienza dei Materiali – LM53

LM-53 - Classe delle lauree magistrali in Scienza e ingegneria dei materiali Accesso con requisiti Sede Padova

Caratteristiche e finalità

Il corso si prefigge la formazione di laureati con competenze di alto livello nel campo della ricerca e sviluppo di materiali funzionali innovativi. Si tratta di un settore strategico nella innovazione industriale, che richiede una preparazione fortemente interdisciplinare, caratterizzata sia da una solida preparazione nelle materie di base (chimica, fisica, matematica) che dalla conoscenza degli sviluppi più recenti della ricerca scientifica nel campo. Il percorso formativo prevede che lo studente, al termine del corso di studi, sia in possesso degli elementi fondamentali della chimica inorganica e dello stato solido, della chimica organica e della chimica fisica, che sia familiare con i fondamenti ed il formalismo della meccanica quantistica e della fisica dello stato solido e che sia in grado di utilizzare con sicurezza gli strumenti dell’analisi matematica.
I corsi proposti riguarderanno le applicazioni delle conoscenze di chimica e di fisica allo studio delle proprietà dei materiali per poi concentrarsi su tematiche di carattere più specialistico di scienza e tecnologia dei materiali. Corsi specifici riguarderanno materiali organici e polimerici funzionali; fondamenti e tecnologie dei materiali per la microelettronica, in particolare semiconduttori; struttura e proprietà delle superfici; materiali nanostrutturati e nanotecnologie con particolare riferimento alle metodiche di nanofabbricazione ed alla correlazione fra le proprietà microscopiche e quelle macroscopiche; tecnologie dei materiali.
Verranno forniti corsi opzionali che copriranno specifici ambiti scientifici, consentendo di focalizzare diversi ambiti di competenza. Tra gli altri sono previsti corsi di chimica dei materiali supramolecolari; biochimica e biofisica; metodi computazionali in chimica e fisica della materia; elementi di meccanica e termodinamica statistica; fisica dei liquidi e microfluidica; fisica dei materiali nanostrutturati; materiali superconduttori; fotonica.

Settori di approfondimento

Chimica e fisica dei materiali; metodologie di preparazione e di caratterizzazione sia chimica che fisica dei materiali inorganici ed organici; attività di laboratorio finalizzate alle preparazione e allo studio delle proprietà di materiali artificiali.

Ambiti occupazionali

I laureati magistrali in Scienza dei Materiali  svolgono attività di ricerca e sviluppo in industrie ad elevato contenuto tecnologico o possono proseguire gli studi nella Scuola di Dottorato in Scienza e Ingegneria dei Materiali o in altri Dottorati dell’area Fisica, Chimica e Ingegneristica. In particolare la preparazione è focalizzata all’ inserimento in attività di ricerca applicata nel campo della microelettronica, delle telecomunicazioni, dell’ industria chimica dei materiali polimerici avanzati ed in tutte le attività di piccole e medie industrie che richiedono continue innovazioni di prodotto legate all’ impiego di materiali innovativi.
Il percorso formativo previsto fornisce le conoscenze necessarie per inserirsi nella ricerca e nello sviluppo di prodotti che utilizzino nanomateriali.

Dalla triennale alla magistrale Accesso diretto alla Laurea Magistrale dalla Laurea Triennale in Scienza dei Materiali, conseguita presso l’Università degli Studi di Padova.

Presidente dei Corso di Studi LT e LM in Scienza dei Materiali:
Prof. Giovanni Mattei

 

 

Progetto Lauree Scientifiche

Pagina WEB PLS Scienza dei Materiali

Link per scaricare video esperimenti di scienza dei materiali ed altre attività relative al PLS

Il corso di Studi in Scienza dei Materiali ha aderito al Progetto lauree Scientifiche dalla sua istituzione: biennio 2005/2006. Inizialmente le attività sono state organizzate in collaborazione con l’Università Cà Foscari di Venezia per poi proseguire in maniera autonoma in seguito alla soppressione del corso di studi in Scienza dei Materiali presso la sede di Venezia. Lo scopo dell’attività è sempre stato, sin dalla prima edizione, quello di rendere le scuole autonome nella proposta e nello svolgimento di semplici esperimenti riguardanti la scienza dei materiali. Per tale motivo l’attività è stata divisa in due parti principali: quella riservata agli insegnanti, che consiste in un breve corso di aggiornamento in cui ogni anno sono proposti e messi a punto, sotto la supervisione di docenti universitari e presso i laboratori dell’università, nuoviesperimenti di laboratorio e quella riservata agli studenti, ai quali è offerta la possibilità di fare effettivamente e autonomamente tali esperimenti. Tuttavia, poiché non tutte le scuole sono dotate di laboratori sufficientemente attrezzati, sono state istituite le “scuole polo”, cioè delle scuole dotate di laboratori adatti allo svolgimento delle esperienze, distribuite in maniera uniforme su tutto il territorio regionale. In tal modo è stato possibile offrire l’opportunità a tutti gli studenti delle scuole venete, che lo desiderassero, di fare delle semplici attività in laboratorio riguardanti la preparazione e la caratterizzazione di materiali o semplici dispositivi (nano-particelle, celle di Graetzel, film sottili ecc.). Gli studenti possono iscriversi alle attività proposte “on-line” in piena autonomia, recandosi nelle date previste presso le “scuole polo” accompagnati dai loro docenti. Questa formula ha riscontrato negli anni un notevole successo con una media di circa 250-300 iscrizioni alle attività di laboratorio per studenti e di circa 25-30 per quelle dedicate agli insegnanti. E’ infine sempre stata offerta la possibilità di fare misure con un microscopio AFM (Nano Educator – acquistato con i fondi PLS) controllato in remoto mediante opportuna connessione ADSL direttamente in aula. In questo modo gli studenti interessati sono introdotti al mondo delle nanotecnologie. L’attività è completata con una visita ai laboratori di ricerca universitari durante la quale gli studenti hanno la possibilità di approfondire alcuni aspetti legati alle esperienze prima svolte a scuola. Anche in questo caso l’attività ha conseguito un ottimo successo con numerose iscrizioni da molte scuole venete.

Referente locale del PLS Scienza dei Materiali:
Prof. Matteo Pierno